Vai a sottomenu e altri contenuti

Distretto rurale 'Marmilla': ora tocca ai privati

Numero: 36 Data: 14/09/2021 08:30 Categoria: Attualità

Prosegue l'impegno dell'Unione Marmilla e dei suoi 18 comuni per la costituzione del distretto rurale

Distretto Rurale ''Marmilla'': è l'ora dei privati

Al via le adesioni delle imprese e delle realtà sociali ed economiche del territorio

Progetto di costituzione del Distretto Rurale Marmilla: ora tocca ai privati.

Prosegue l'impegno dell'Unione di comuni ''Marmilla'' per la costituzione del Distretto rurale ''Marmilla'', che raggruppa i 18 paesi dei suoi confini territoriali.

Proprio in queste settimane sono previste specifiche attività di informazione e di raccolta delle adesioni dei soggetti privati.

L'obiettivo dei distretti rurali, la cui nascita è stata favorita anche dalla Regione, è il rilancio dei settori dell'agricoltura e dell'agroindustria. Ma non solo. Il percorso di sviluppo inciderà anche nella valorizzazione di tutto il patrimonio identitario dello stesso territorio, fatto di musei, siti archeologici, cooperative e società impegnate nella gestione dei beni culturali, ma anche nel fornire servizi sociali ai cittadini.

melone

(Il melone in asciutto di Lunamatrona)

IN MARMILLA L'idea di costituire il distretto rurale è emersa dall'assemblea dei sindaci dell'Unione per sostenere la creazione di nuovi modelli di partenariato pubblico e privato , ha detto Marco Pisanu presidente dell'Unione di Comuni ''Marmilla''. Il distretto rurale proporrà forme di cooperazione fra le amministrazioni locali, il tessuto produttivo, le scuole, le associazioni e le organizzazioni datoriali e sindacali. Al Comitato Promotore del distretto hanno già aderito formalmente tutti i 18 Comuni dell'Unione, diverse associazioni di categoria ed organismi della formazione e della ricerca.

siddi

(Prodotti tipici e siti archeologici)

I PRIVATI Adesso tocca anche ai privati. Proprio in questi giorni è stata aperta l'adesione alle aziende agricole, delle trasformazioni agroalimentari, del turismo (in particolare quello rurale ed extralberghiero), della ristorazione e dei servizi, ma anche al mondo della cultura e del sociale. Il presidente Pisanu ha aggiunto: . Per i sindaci dell'Unione il Distretto Rurale Marmilla . La nuova rete di cooperazione intende coinvolgere fin dal principio tutte le comunità dell'Unione e, in particolare, i giovani e le donne aiutandoli a riscoprire l'agricoltura e la ''cultura della ruralità'' nel suo complesso come opportunità per contenere lo spopolamento, creare o rafforzare le opportunità di occupazione, accrescere la stabilità di reddito, migliorare la qualità della vita, promuovere l'alimentazione sana e la sensibilità verso l'ambiente e il territorio. Previsti nelle prossime settimane incontri fra i soggetti coinvolti nella costituzione del distretto assieme ai tecnici dell'Agenzia Laore per individuare le esigenze del territorio e le linee guida per la definizione del Piano del Distretto, fondamentali per ottenere il riconoscimento del Distretto Rurale Marmilla da parte della Regione>.

giara

(L'altopiano della Giara e i cavallini)

LE ADESIONI Il modulo di adesione è disponibile sul sito dell'Unione Marmilla, dei 18 Comuni, sul sito del Comitato per il Distretto Rurale: https://costituendodistrettoruralemarmilla.weebly.com/

Le adesioni dovranno pervenire entro il 10 ottobre 2021 alla PEC: unionecomunimarmilla@legalmail.it

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
modulo adesione privati Formato docx 18 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Presidente
Referente: Antonio Pintori
Indirizzo: Via Carlo Felice n. 267 - Sanluri
Telefono: 0709307050  
Fax: -
Email:
Email certificata: unionecomunimarmilla@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto