Vai a sottomenu e altri contenuti

In Marmilla siti riaperti per la Giornata Internazionale dei Musei: 'Si riparte'

Numero: 12 Data: 18/05/2021 10:00 Categoria: Cultura

Il territorio festeggia nella Giornata Internazionale dei musei

In Marmilla riaperti i luoghi della cultura

Col ritorno della zona gialla riprese le visite in siti archeologici e musei

Dopo settimane di portoni chiusi e sale deserte, anche in Marmilla riaprono i luoghi della cultura.

I diciotto comuni dell'Unione ''Marmilla'' festeggiano la riapertura dei musei e dei siti archeologici e culturali col ritorno della Sardegna in zona ''gialla'' da ieri, lunedì 17 maggio.

Quale miglior modo per celebrare oggi la ''Giornata internazionale dei musei'', istituita a Mosca nel 1977 durante l'Assemblea Generale dell'International Council of Museums, principale organizzazione internazionale non governativa, che rappresenta i musei e i suoi professionisti.

barumini sito

(Su Nuraxi a Barumini)

Anche la Marmilla è terra di musei.

Proprio da questa zona interna trent'anni fa è partita la scommessa della cultura come volano di sviluppo per territori di periferia.

Oggi nei paesi dell'Unione ci sono musei, che raccontano della civiltà nuragica e prenuragica, ma anche del periodo medioevale e giudicale. Ed ancora esposizioni permanenti sulla flora e la fauna e sulle tradizioni di una fetta di Sardegna, che ha saputo far tesoro del suo patrimonio enogastronomico e artigianale.

Da ieri e ancora da stamani porte aperte nei musei e nei siti della Marmilla: un segnale di ripartenza per un settore fortemente penalizzato dalla pandemia.

casasteri

(Il museo delle tradizioni agroalimentari 'Casa Steri' a Siddi)

GIORNATA DEI MUSEI Quest'anno la Giornata internazionale dei musei è dedicata al tema ''Il futuro dei musei: rigenerarsi e reinventarsi'', argomento particolarmente attuale e sentito dagli operatori della cultura, visti, appunto gli effetti del Covid-19 su tutto il comparto. Ma questi luoghi della cultura non si sono arresi, neanche nel nostro territorio. Una resilienza fatta di nuove strategie di comunicazione multimediale, incontri e laboratori a distanza, consapevoli di rappresentare baluardi della cultura, ma anche dell'aggregazione sociale in una zona interna, che sente fortemente il bisogno della crescita condivisa e del confronto. Proprio nel sito dell'Icom si legge un invito ai musei ad essere attori del cambiamento: '''E' il momento di ripensare la nostra relazione con le comunità, di cui siamo al servizio, sperimentare modelli di esperienza culturale e riaffermare con forza il valore essenziale dei musei nella costruzione di un futuro equo e sostenibile. Dobbiamo difendere il potenziale creativo della cultura come motore per il rilancio e l'innovazione dell'era post-Covid'.

castellosanluri

(Il castello di Sanluri)

IN MARMILLA I musei del territorio dell'Unione ''Marmilla'' sono pronti a raccogliere questa nuova sfida. Da ieri è iniziata la riapertura di sale e siti nel pieno rispetto delle normative anti-Covid (uso della mascherina, misurazione della temperatura all'ingresso, igienizzazione delle mani ed evitare assembramenti). Sino al venerdì ingresso libero senza obbligo di prenotazione, sabato e domenica la visita deve essere prenotata con almeno un giorno di anticipo, secondo le direttive del Governo.

sumulinu

(Il museo Su Mulinu a Villanovafranca)

Da ieri ingresso libero a Barumini nel sito Unesco di Su Nuraxi dopo gli ultimi restauri, che consentiranno una migliore fruizione dell'area archeologica, nel polo museale di Casa Zapara e nel centro culturale ''Giovanni Lilliu'', che sino a tutto il periodo estivo ospiterà la mostra ''Mario Cesare, dalla tela dipinta alla forma scolpita''. La Fondazione Barumini Sistema Cultura ha annunciato diverse novità sempre per il periodo estivo: a luglio la settima edizione dell'Expo del turismo culturale in Sardegna nella nuova location, davanti al nuraghe, la mostra su Pompei e le visite notturne a Su Nuraxi. Sempre da ieri porte riaperte al museo e al sito ''Su Mulinu'' di Villanovafranca con uno dei rari esempi di altare votivo presente dentro un nuraghe.

museosacorona

(Il museo del territorio de Sa Corona Arrubia con la mostra 'L'anima rubata')

Ancora da ieri sono ritornati i visitatori nel museo del territorio ''Giovanni Pusceddu'' del Consorzio turistico ''Sa Corona Arrubia'' con i diorami sugli ambienti della Marmilla, sezioni su fauna e botanica, biblioteca storica e sale delle grandi mostre con l'esposizione ancora visitabile sulla fotografia ''L'anima rubata''.

genna maria

(Il museo Genna Maria a Villanovaforru)

Stamani ha riaperto a Villanovaforru il parco archeologico e il museo ''Genna Maria'', luoghi della cultura che nell'ultimo anno si sono adeguati alle nuove tecnologie per consentire la fruizione di questo patrimonio anche ai diversamente abili. Sempre da oggi a Sanluri visite consentite di nuovo al castello e, sabato e domenica, la possibilità di un biglietto unico per ammirare anche il museo del pane, a fianco del palazzo municipale, a Gesturi il museo della Giara, che racconta gli straordinari tesori ambientali e faunistici dell'altopiano dei cavallini con tante attività didattiche per i ragazzi e a Tuili visitabili su appuntamento il museo dell'olio e degli strumenti musicali sardi nella Villa Asquer.

museogiara

(Il museo della Giara a Gesturi)

villaasquer

(La Villa Asquer a Tuili)

Da domani ripartirà la macchina del museo multimediale del Regno d'Arborea a Las Plassas con un nuovo murale sulla parete esterna e tanti laboratori interessanti per gli studenti.

muda

(Il museo multimediale del Regno d'Arborea a Las Plassas)

Sempre da domani a Siddi visite solo su appuntamento con prenotazione almeno due giorni prima nel museo delle tradizioni agroalimentari ''Casa Steri''. Per gruppi e laboratori occorre invece prenotare almeno cinque giorni prima.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Presidente
Referente: Antonio Pintori
Indirizzo: Via Carlo Felice n. 267 - Sanluri
Telefono: 0709307050  
Fax: -
Email:
Email certificata: unionecomunimarmilla@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto